Guida all'ortodonziaFiller labbra dal dentista per un sorriso da sogno

Filler labbra dal dentista per un sorriso da sogno

Il filler labbra è un trattamento estetico molto apprezzato che può essere effettuato anche dal proprio dentista di fiducia, allo scopo di correggere gli inestetismi delle labbra e aumentarne i volumi.

Filler labbra dal dentista

Si tratta di un micro-intervento che può essere eseguito da un medico laureato in medicina e specializzato in dermatologia, chirurgia plastica o in medicina estetica, ma anche da un odontoiatra.

Grazie al decreto approvato dal Consiglio dei ministri, infatti, anche gli odontoiatri hanno la facoltà di esercitare questo tipo di attività: mentre finora erano soggetti a una serie di limitazioni, che consentivano loro di intervenire solo nella zona periorale (da sotto il naso e fino al mento) e tramite operazioni non invasive o poco invasive, oggi si estende loro anche la possibilità di interventi di medicina estetica. I laureati in Odontoiatria, infatti, conoscono nel dettaglio l’estetica del viso, che viene studiato come un insieme armonico dal punto di vista anatomico e funzionale, dalla struttura interna a quella esterna; avendo le competenze per individuare quali parti del viso hanno perso la loro tonicità a seguito di interventi odontoiatrici, per esempio, possono intervenire con più precisione su: cicatrizzazione, riparazione e rigenerazione di tessuti modificati a seguito di chirurgia.

Protesi vecchie o cambiamenti della struttura della bocca dati dall’età possono formare le classiche rughe d’espressione tra il naso e il labbro e su di esse chi meglio dell’odontoiatra può intervenire per ridare al viso la sua naturalezza? Così dove la natura non arriva, ci arriva la medicina estetica grazie al filler, che permette di modificare e migliorare l’aspetto del viso nella sua completezza.

filler labbra dentista

Filler labbra: che cos’è?

Il filler labbra è un micro-intervento di medicina estetica che prevede l’iniezione di acido ialuronico a livello della mucosa labiale e del contorno labbra, allo scopo di correggere gli inestetismi delle labbra e aumentarne i volumi. A differenza di altre procedure volte a modificare la forma delle labbra, il filler deve essere ripetuto nel tempo poiché l’effetto è transitorio e svanisce dopo qualche mese.

In passato venivano utilizzati filler permanenti o completamente sintetici, sostanze che il corpo non riesce in alcun modo a metabolizzare e dunque non si riassorbono. Con il passare del tempo, queste sostanze sono cadute in disuso, poiché possono avere importanti effetti collaterali come infezioni, ascessi, fibromi e granulomi; oggi, infatti, si preferiscono materiali riassorbibili, che sono più sicuri e permettono di ottenere un miglioramento a breve termine senza stravolgere eccessivamente i volumi del viso.

Come viene effettuato il filler labbra dal dentista?

La tecnica consiste nell’introdurre, grazie all’impiego di apposite siringhe monouso dotate di aghi molto sottili, la giusta quantità di acido ialuronico all’interno delle labbra; poiché si tratta di una zona molto sensibile, per evitare sensazioni dolorose o fastidiose, l’odontoiatra applica una crema anestetica circa mezz’ora prima dell’iniezione del filler. Sulla confezione del prodotto è apposta una doppia etichetta adesiva, di cui una da consegnare al paziente, in cui vengono riportate le indicazioni di prodotto e la sua tracciabilità.

Dopo l’iniezione si procede massaggiando la zona, in modo da distribuire il filler in maniera uniforme e, nei dieci giorni successivi, è bene evitare di esporsi a temperature elevate (freddo intenso, sauna, raggi UV).

filler labbra acido ialuronico

Filler labbra: tutto quello che devi sapere

Il filler labbra viene realizzato mediante l’uso di acido ialuronico, una sostanza ampiamente utilizzata nell’ambito della medicina estetica; si tratta di uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell’uomo ed è essenziale per il mantenimento dell’idratazione cutanea e per la formazione del collagene: le alterazioni di acido ialuronico presente nella pelle, infatti, contribuiscono, nel tempo, all’invecchiamento cutaneo. Proprio per questo motivo, la medicina estetica può avvalersi della versatilità di questa sostanza sia per prevenire la disidratazione e quindi la formazione di rughe, sia per correggere o attenuare rughe già esistenti.

Quanto dura il filler alle labbra?

L’effetto del filler ha una durata che va dai 3 ai 12 mesi e dipende dalle caratteristiche del prodotto iniettato e dallo stile di vita di chi si sottopone al trattamento.

Vi sono alcuni fattori che possono influenzare la durata del trattamento:

  • stress (che accelera il processo di invecchiamento);
  • fumo;
  • sedentarietà;
  • esposizione solare prolungata;
  • alimentazione (sarebbe bene mantenere una dieta sana senza eccedere con gli zuccheri e bere molta acqua).

Gonfiore post filler labbra

Nei giorni successivi all’iniezione del filler, le labbra si presentano gonfie e talvolta livide; l’effetto però è temporaneo e il gonfiore tende a risolversi del tutto nei 7-10 giorni successivi all’intervento.

Questo tipo di trattamento non richiede un tempo di convalescenza e dopo la seduta è possibile riprendere subito le normali attività quotidiane.

Dopo circa 6-8 mesi si noterà una perdita di volume che, anche se non riporta le labbra alla situazione di partenza, può generare la necessità di effettuare un ritocco. Trascorsi 12 mesi, invece, si può dire che l’effetto riempitivo del filler si perde definitivamente e quindi risulta necessario ripetere l’intervento.

Perché ricorrere al filler alle labbra?

Il filler alle labbra viene impiegato per:

  • un sorriso asimmetrico verticale (labbro superiore più o meno pronunciato rispetto a quello inferiore) oppure asimmetrico orizzontale (labbro superiore spostato a destra o a sinistra rispetto a quello inferiore o viceversa);
  • donare volume alle labbra sottili e alle labbra che l’hanno perso a causa dell’invecchiamento;
  • rimodellare i contorni delle labbra e correggere le piccole rughe che compaiono sulle labbra e sul loro contorno;
  • correggere l’abbassamento degli angoli della bocca causato dall’invecchiamento;
  • rimpolpare labbra già formose.

 

Redazione di Sorridiamo
Redazione di Sorridiamo
Sorridiamo è un portale divulgativo di informazione al paziente sulle novità in campo odontoiatrico, sulla prevenzione e la salute orale, il benessere e il sorriso.

LEGGI ANCHE

Apparecchio trasparente: quali sono i vantaggi di questo trattamento?

Gli allineatori trasparenti sono dispositivi medici progettati al fine di spostare e allineare gradualmente i denti, correggendo così disallineamenti lievi e moderati.

Odontoiatria estetica: quando l’odontoiatria è dalla parte della bellezza

L’odontoiatria estetica è quel ramo della disciplina odontoiatrica che non solo si occupa di risolvere problemi dentali per far tornare la bocca allo stato di salute iniziale, ma lo fa cercando di ottenere anche il risultato più estetico possibile secondo vari criteri.

Sbiancamento dei denti: ottieni un sorriso smagliante

Sbiancamento denti: dona luce e brillantezza al tuo sorriso grazie alle tecniche di sbiancamento professionale

Faccette dentali per un sorriso da Hollywood

Le faccette dentali sono piccole ricostruzioni non invasive, protesi sottilissime utili per migliorare forma e colore dei denti e rendere più armonioso il sorriso.